Categorie
Informatica

Arrestato colui che ci ha salvato da WannaCry

Ieri è stato arrestato Marcus Hutchins (alias MalwareTech), colui che ci ha salvato da WannaCry trovando il kill switch

Mentre i criminali di WannaCry spostavano i loro soldi per (molto probabilmente) convertirli in Monero (cryptovaluta non tracciabile), colui che da WannaCry ci ha salvato è stato arrestato, a Las Vegas, mentre partecipava ad una conferenza, con l’accusa di aver progettato il malware Kronos insieme ad un non identificato complice.

https://twitter.com/LauraWalkerKC/status/893186934473928706

Qui il documento che lo accusa:

Il business di Marcus, invece, si basava sullo studio di questi malware per monitorarne la diffusione.

Per quanto riguarda il malware che avrebbe progettato, lui stesso aveva richiesto su Twitter un “sample” (un campione) ai suoi follower visto che, evidentemente, ne risultava sprovvisto.

Non sarebbero disponibili screenshot pubblici che provino le accuse.

Sono curioso di sapere come andrà a finire, dato che la sua attività era proprio lo studio dei malware, non la creazione o la diffusione.

Di Ferdinando Traversa

Studente di un liceo scientifico barese e accanito contributore di Wikipedia, di Wikinotizie e degli altri progetti Wikimedia, coordinatore regionale per la Puglia di Wikimedia Italia. Appassionato di Informatica, mi piace sviluppare con Ruby (on Rails) e Titanium.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *